giovedì 10 gennaio 2013

Ora ho tanti followers su Pinterest, e adesso?


A parte Facebook, che comunque non amo molto, frequento i social network da soli sei mesi,  l'ho fatto con impegno ed entusiasmo cercando di imparare dai e dalle migliori, col tempo ho compreso che la mia identità digitale è legata indissolubilmente alla qualità della mia presenza sui Social. All'inizio ho provato a seguirli tutti con la stessa intensità, ma poi ho capito che non si può essere dappertutto e bisogna scegliere: Pinterest il più inesplorato e apparentemente meno serio di tutti è quello che mi ha dato più soddisfazioni; proprio qualche giorno fa, si è concluso il contest #ShareYourChristmasTree, che avevo creato con lo scopo di conoscere un po' meglio i miei social friends, condividendo insieme una parte personale delle nostre vite; in parte ciò è successo, ma la cosa che più mi ha sorpreso è che in poco più di 20 giorni, ho guadagnato più di 200 followers diretti. Per diretti, intendo utenti che seguono per primi e non come risposta a precedente follow, in altre parole i 275 followers della board sono arrivati da soli, visitando profili che a loro volta avevano aderito al contest. Mi voglio spiegare meglio:
Accettare l'invito a popolare ed interagire in una board condivisa, permette a tutti gli utenti che ne fanno parte di accedere molto facilmente al nostro profilo, poiché la board comparirà nel nostro spazio, esattamente a fianco di quelle classiche create da noi, con la differenza che aprirà di fatto l'accesso al nostro profilo a tutti gli altri invitati. Conoscevo questa dinamica, ma non ne avevo compreso l'impatto, così ogni giorno mi sono arrivati 10 followers nuovi da tutto il mondo, alcuni hanno anche partecipato attivamente, caricando le proprie immagini, sto parlando di americani, tedeschi, olandesi, indiani e via dicendo. Ora il contest è finito e complessivamente ho circa 400 followers su Pinterest, e adesso?

La maggior parte sono stranieri, dei paesi menzionati, 147 sono Italiani, comprensivi di social friends e di una manciata di amici per così dire, classici. Gli stranieri sono arrivati tutti insieme, tutti in occasione del contest, quindi mi sembra lecito attribuirgliene il merito. Vorrei approfondire i dati, ma farlo manualmente risulta impegnativo, inoltre i dati sono mutevoli ed è difficile monitorare i cambiamenti, ho provato alcuni tools, per analizzare a fondo le provenienze, le influenze e tutta una serie di statistiche, che se per gli altri social media sono ormai facili da reperire, nel caso di Pinterest, latitano parecchio. Vorrei trovare un modo creativo per utilizzare, mantenere e se possibile incrementare questo patrimonio di followers, che ripeto: mi ha cercato per primo, è un aspetto determinante, se mi mettessi a seguire in massa 5000 persone, probabilmente riuscirei ad ottenere lo stesso risultato numerico o forse anche di più, ma non sarebbe lo stesso.

Ho sempre saputo che in giro, intorno a me, c'è molta gente preparata e pronta ad aiutarmi, i social media l'hanno reso possibile, l'abbiamo visto con Co-winning che l'unione organizzata fa la forza.
A questo punto mi aspetto aiuto dalla mia rete, per capire come meglio proseguire quest'avventura e magari per aiutare a mia volta qualcuno che ritiene positivi i miei risultati. Certo potrei inaugurare #ShareYourPet, farei il botto, ma mi sono stufato, voglio provare qualcosa di nuovo, che abbia nella qualità dei contenuti l'aspetto attrattivo, una collezione infinita di cuccioli è meglio cercarla altrove.

Licenza Creative Commons

5 commenti:

  1. Io metterei un sottotitolo: uso intelligente di un social network!♥

    RispondiElimina
  2. innanzitutto grazie perche' almeno ho capito cos'e' e (potenzialmente) come si usa pinterest!;)
    io che i social li ho evitati fino allo scorso dicembre e che ho sempre preferito mail, sms e rapporti "veri" sto scoprendo che anche questi mezzi ti possono permettere di incontrare (almeno virtualmente) persone interessanti, con interessi affini con cui "condividere" un "pezzo" di vita!
    traduzione dalla mia logorrea: non so cosa puoi "farne" dei tuoi followers (se vuoi chiedo al geek di famiglia) pero' il tema e' interessante!perche' i rapporti umani (virtuali o meno) per me lo sono sempre!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia è un po' una provocazione! :) In realtà ce l'ho un'idea di come usare i miei followers *__*, ma il tema è interessante e ti confermo che ho conosciuto, tramite social network, davvero tantissime persone interessanti che ogni giorno mi arricchiscono, perché sono lontane e vivono realtà simili, ma in contesti diversi.

      Elimina
  3. Quello che ci accomuna è la sperimentazione... sì, vero, faresti il botto con i cagnolini, ma non "ci" basta... un po' i limiti (i soliti che ci ripetiamo) un po' i contenuti... serve capire dove andare. A me manca la possibilità di interagire direttamente, così come dici tu... è in questi momenti che penso "twitter santo subito!"... io stessa non sarei qui se non grazie ad un social di supporto a Pinterest... eccomi Matteo...io sono una tra le tue followers :)) Se ti dico "usami" suona brutto?!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in presenza di un nuovo logo! :)
      Non suona brutto, stavo giusto riflettendo su un aspetto, mi arrivano ogni giorno nuovi followers ed io ricambio sempre il follow, ma è sbagliato, mi sto perdendo un sacco di contenuti interessanti per non aver tempo o voglia di seguire, follower per follower, le boards che mi interessano, solo quelle. Credo che inizierò a passarli tutti a tappeto ed agirò così, li defollowerò per poi riseguirli nelle board rilevanti, che ne pensi?

      Elimina