Questione di lingua, ma non solo.


Me ne ero accorto lo scorso anno, durante il TedX di Roma, ne ho anche parlato nel post che racconta l'evento, occorre conoscere l'inglese. Bravo, hai scoperto l'acqua calda! No l'ha scoperta il Politecnico di Milano che dal 2014-2015 proporrà un'offerta formativa esclusivamente in lingua anglosassone.

Dire che sono assolutamente d'accordo è superfluo, ma ritengo che la cosa vada allargata a tutti gli Atenei, l'Università deve tornare ad essere difficile e praticabile solamente dai migliori studenti, i migliori, non i più ricchi e quale miglior filtro della conoscenza profonda di una lingua estera? Se fino a qualche tempo fa conoscere l'English era un Plus di grande valore per poter lavorare, oggi è praticamente obbligatorio per poter anche solo pensare di competere all'estero, ma anche in Italia, anzi potrebbe non bastare.

Vi voglio raccontare la storia dei "Banana" ampiamente descritta da Dario Vico in un articolo del Corriere, che ci parla dei Cinesi nati in Italia, gialli fuori e bianchi dentro, come le banane, appunto. Questi ragazzi nati fra la fine degli anni 80 e l''inizio dei 90, hanno la voglia di lavorare e lo spirito di sacrificio dei cinesi, ma apprezzano e conoscono la cultura dell'occidente, dove si sono formati e dove già lavorano, richiestissimi sia dalle aziende nostrane che dell'estremo oriente. Sentendoli parlare mi fanno un po' rabbia, definendo il nostro, ma anche loro paese, come un bel posto dove è facile godersi la vita, ma a grosso rischio sorpasso; #azz# hanno ragione loro, che intanto sono laureati, parlano l'Italiano, il Cinese e l'Inglese e non piangono miseria come molti nostri giovani che pensano ancora che si possano fare battaglie per il posto fisso, magari aderendo a questo o a quel partito o sindacato. Cari ragazzi, quel tempo è finito, i politici non hanno più il potere di offrire il voto di scambio, per fortuna, oserei dire.

Ricapitolando se il quadro è quello che ho anche solo parzialmente descritto, l'unica cosa che farà la differenza per poter trovare un'occupazione dignitosa sarà studiare, studiare, studiare, possibilmente in Inglese, meglio ancora in Cinese, poi a parità di condizioni i nostri ragazzi e ragazze verranno fuori senz'altro.

Licenza Creative Commons

Share this: