Istruzione digitale


In Italia si semplificano sempre tutte le cose, a tutti i livelli, così arriva un nuovo ministro e afferma che "per rendere la scuola italiana più “moderna e visionaria”, punta sulla diffusione di lavagna interattiva e tablet." Scuola Visionaria, ma che c###o dice!!! Negli Stati Uniti è stato fatto un lavoro che è partito negli anni '90 e ha portato l'informatica e la rete nelle scuole, rendendo il passaggio dai vecchi ai nuovi sistemi graduale ed automatico, così l'Ipad per uno studente americano è solo lo strumento informatico del momento come lo era il pc 10 anni fa e non ha nessuna difficoltà ad usarlo a scuola, perché è stato abituato a farlo in questo ambito. Noi invece saltiamo gli inutili 20 anni e passiamo direttamente all'Ipad, non solo, bene che vada i contenuti sono copie in pdf di libri cartacei che sono pure di difficile consultazione, ma andate cagare!!!

Sempre negli Stati Uniti (che palle), Una grandissima casa editrice, la Mcgraw, ha fatto un accordo con la Apple, la quale ha fornito uno strumento per la realizzazione di libri didattici pensati esclusivamente per Ipad, un canale di acquisto assolutamente sicuro e veloce ed un prezzo concorrenziale dei prodotti, mentre la Mcgraw ed altre  hanno già convertito i loro testi scolastici in formato "Ibooks" e presto avranno il 90% dei libri di scuola nel nuovo formato. Non vi sto neanche ad illustrare i vantaggi offerti dal nuovo standard, per leggibilità, contenuti, facilità ed altro, se vi interessa informatevi da soli, ma io ne ho provato uno e sono rimasto davvero colpito. La presentazione del nuovo formato e dei nuovi prodotti ha suscitato molto interesse, grazie alla serietà, la continuità e la qualità con cui è stato affrontato oltreoceano, il problema dell'educazione negli ultimi 20 anni.

In Italia la cosa che manca di più è la continuità, così gli insegnanti sono costretti ad ostacolare le rivoluzioni spesso assurde che questi c###o di pseudoministri propinano ogni 2 o 3 anni, per cercare di dare un senso ed un filo logico al proprio lavoro. Avete tutta la mia comprensione.
Ok oggi mi sono sfogato un po', ma è giunta l'ora di mettere in campo un po' di serietà e non solo di prometterla.

Licenza Creative Commons

Share this: